Fiere editoriali imperdibili in autunno

L’autunno rappresenta nell’immaginario comune la stagione dei nuovi inizi. Dopo la calura estiva, il mare, le feste e le cene con gli amici si ritorna all’abituale routine. Il mondo editoriale però non si lascia scoraggiare dai primi freddi e gli eventi legati ai libri continuano per tutto l’anno. Vediamo insieme le fiere e i festival imperdibili in autunno. 

Festivaletteratura – Mantova, dal 7 all’11 settembre

Il Festival della Letteratura di Mantova rappresenta una realtà ormai consolidata: questa appena trascorsa è la ventiseiesima edizione. Durante le giornate dedicate si è parlato di ambiente, letteratura per l’infanzia e per i ragazzi, poesia, attualità e storia (spesso intrecciate tra loro). Erano presenti, tra gli altri, Paolo Cognetti, Marta Bacigalupo, Luca Molinari. Erano previsti gli interventi di Cecilia Sala e Bianca Pitzorno che, purtroppo, sono stati annullati.

Se vi foste persi tutto l’evento o anche una sola parte, andate a curiosare sul sito https://www.festivaletteratura.it.

Pordenonelegge – Pordenone, dal 14 al 18 settembre

Si è appena concluso un evento molto atteso dagli amanti della letteratura, in cui sono state presentate ben 50 anteprime editoriali. Il primo giorno è stato dedicato a Bernardo Zannoni, che con il suo bellissimo I miei stupidi intenti ha vinto la 60° edizione del Premio Campiello. Molti eventi erano del tutto gratuiti. 

Queste giornate culturali rappresentano una rinascita dopo anni di fermo. Il presidente della Fondazione, Michelangelo Agrusti, ha dichiarato che le sorprese sarebbero state tante, e ha mantenuto la parola: finalmente è stato possibile festeggiare senza restrizioni in ben 29 location differenti (oltre Pordenone, infatti, erano interessati diversi borghi del Friuli) assieme ai 596 protagonisti. Pordenonelegge non ha tradito le aspettative.

Ucci Ucci, se ti trovo ti leggo! – Roma, dal 16 al 18 settembre

Questa manifestazione dedicata ai ragazzi è organizzata a Roma. È la seconda edizione e tra gli ospiti ci sono state le scrittrici Meg Rosoff e Susie Mergan, pilastri delle storie per l’infanzia. 

L’iniziativa è nata da un’idea da Il Giardino Incartato, libreria che coltiva il sogno di rendere i servizi legati all’editoria inclusivi e fruibili a tutti. Per farlo è stato scelto un quartiere della capitale simbolo di questa mentalità: il Pigneto, recentemente oggetto di rivalutazione urbanistica e da sempre centro in cui convivono in sinergia gruppi culturali differenti tra loro.

Se, come me, non ti lasci scoraggiare dall’età e adori i pop-up e le filastrocche in rima, non puoi perdertelo! Se l’hai perso quest’anno, non mancare nel 2023!

Book Pride – Genova, dal 30 settembre al 2 ottobre

È la fiera dell’editoria indipendente per eccellenza, che da sempre lotta per ottenere la fetta di mercato che si merita. Il programma è ancora in definizione, ma è già stata annunciata la presenza dei vincitori ex-aequo del Premio Strega Europeo Amélie Nothomb e Mikhail Shishkin. Tra gli autori italiani troveremo sicuramente Fabio Bacà, Veronica Galletta e Marino Magliani. 

La tematica scelta è “Moltitudini”, proprio per rimarcare l’ampia offerta editoriale che questa categoria può offrire, senza sfigurare di fronte ai colossi editoriali. Il Book Pride nasce con l’intento di valorizzare e sostenere le piccole case editrici e diventa, di conseguenza, un’ottima occasione per trovare le risorse finanziare e ottenere i mezzi per diffondere opere di qualità che altrimenti non godrebbero del giusto riscontro da parte del pubblico. Imperdibile per chi sposa gli stessi principi!

EtnaBook – Catania, dal 27 settembre al 1 ottobre

Etnabook, invece, incentrerà tutto su “diventare”. L’idea è quella di porre fiducia nel sistema editoriale che, sebbene stia attraversando un momento difficile, è ancora capace di adattarsi e reinventarsi a seconda del periodo storico. Il Consulente Artistico di questa edizione sarà Alessandro Cecchi Paone. Tra le iniziative del Sud Italia è forse la più grande. Il luogo scelto è il Palazzo della Cultura di Catania. 

Pisa Book Festival – Pisa, dal 29 settembre al 2 ottobre

Il Pisa Book Festival compie vent’anni e vuole festeggiare con tutti i lettori e con tutte le lettrici! Per farlo, ospiterà più di cento eventi riguardanti la prosa e la poesia, la politica e l’arte di tutto il mondo. Anche gli ospiti proverranno da ogni dove: tra gli artisti internazionali, ci saranno Hafez Haidar, scrittore candidato al Nobel per la Pace, e Olesia Yaremchuk, giornalista ucraina e molti altri. 

Anche l’intento di questa manifestazione è quello di divenire vetrina per gli editori indipendenti e, secondo la direttrice Lucia Della Porta, si tratta dell’unico Festival del genere in tutta la Toscana.

La vasta offerta per quanto riguarda l’intrattenimento e dei principi solidi a cui affidarsi rappresentano solo due dei numerosi motivi per cui partecipare!

Alcune foto presenti sul sito provengono, salvo dove diversamente specificato, da internet e si ritengono di libero utilizzo. Se la pubblicazione non fosse ritenuta consentita, il legittimo proprietario può contattarci scrivendo a cc@nextaudiolibri.com: l’immagine sarà rimossa oppure accompagnata dalla firma dell’autore, laddove non presente.
Anteprima esclusiva - Podcast, Audiolibri, News

Iscriviti alla nostra newsletter

Condividi questo contenuto
Partecipa alla discussione